Conteggio dei Carboidrati

Il Conteggio dei Carboidrati

Dal libro Conta con il leone:

I carboidrati e la fibra sono (tra i macronutrienti) i maggiori responsabili dell’andamento della glicemia. Infatti, nella maggior parte dei casi dopo 20-90 minuti dalla loro assunzione circa il 90% è trasformato in glucosio e messo in circolo. Le proteine, invece, possono per un 20-30% venir trasformate in glucosio, quindi solo parzialmente e con maggiore lentezza, tanto da essere messo in circolo a distanza di 4-6 ore dall’assunzione; solo il 10% dei grassi, infine, si trasforma in glucosio. Tuttavia, pasti ricchi in grassi possono indurre una resistenza all’azione dell’insulina e iperglicemia tardiva. Alcuni fattori possono influenzare la risposta della glicemia, quali: l’indice glicemico e il carico glicemico del pasto, la presenza di fibra alimentare, il momento della giornata in cui avviene il pasto, variazioni interpersonali (soprattutto all’esordio del diabete e nei primi anni di malattia). 

Una dieta equilibrata (che può pertanto diventare ‘protettiva’ nei confronti del raggiungimento e il mantenimento di un buon compenso della glicemia) deve prevedere una giusta ripartizione tra nutrienti: il 55-60% delle calorie giornaliere introdotte deve provenire dai carboidrati, meglio se complessi, il 25-27% dai grassi, meglio se di origine vegetale o ricchi di omega-3 e omega-6; la quota restante delle calorie deve essere fornita dalle proteine, con particolare attenzione al rapporto proteine vegetali/animali. L’apporto di fibra alimentare deve essere costante e prevedere almeno 25-30 gr/die. 

Il controllo della glicemia postprandiale, ma in modo più generico il compenso glicemico, è espressione del contenuto di carboidrati e fibra alimentare introdotti con la dieta e da esso dipende il tuo fabbisogno insulinico. Scopo del conteggio dei carboidrati è quello di aiutarti ad essere autonomo nel saper quantificare il contenuto di carboidrati di un pasto, e utilizzare questo dato per calcolare al meglio la dose di insulina necessaria, rendendo la terapia dietetica flessibile e quella insulina più mirata alle tue reali esigenze. Il percorso educativo che porta a conoscere il conteggio dei carboidrati deve essere condotto da un team (diabetologo e dietista) e ha come principale attore il paziente (cioè te o la tua famiglia quando sei ancora troppo piccolo) che è parte attiva di tutto il lavoro.

Nota Bene

Se vuoi seguirmi nel conteggio dei carboidrati è doveroso per me e giusto per te che tu conosca, almeno, le fonti e i riferimenti utilizzati per scrivere gli articoli.
A questo link troverai tutti i dettagli.

 

 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.