Biscotti 3 * gluten free

Probabilmente vi starete chiedendo il perché di questo titolo, sbaglio? Beh … sono o non sono una matematica in cucina? E allora quando ho ripensato alla ricetta, alle 3 farine senza glutine che ho utilizzato, ho deciso di giocare con i numeri!  😆 Si tratta di una ricetta vegan, che non utilizza burro né uova né latte. In più, appunto, è senza glutine grazie alla presenza delle farine di soia, di grano saraceno e di mais. La ricetta originale ne utilizzava solo una ma … volete sapere la verità? Le avevo tutte e 3 in casa e la farina di soia e di mais non erano sufficienti per un dolce e quindi ho deciso di provare a inventarne una, ancora senza glutine e vegana, finendo così ciò che mi era rimasto. Le dosi per gli altri ingredienti li ho calcolati di conseguenza!

Ingredienti
per circa 30 biscotti
  • 100 gr di farina di soia
  • 100 gr di farina di grano saraceno
  • 50 gr di farina di mais
  • 35 gr di fecola di patate
  • 8 gr di cremor tartar
  • 60 gr di zucchero
  • 100 ml di olio di semi
  • 100 ml di acqua
  • scorza d’arancia fatta in casa
Procedimento
  1. Dividete gli ingredienti secchi dai liquidi, versando questi ultimi in un unico contenitore.
  2. Aggiungete, quindi, la soluzione liquida agli ingredienti secchi per ottenere un impasto omogeneo ma non troppo liquido.
  3. Mescolate con le mani in modo da fare amalgamare gli ingredienti fino ad formare un panetto. Avvolgete nella pellicola e ponete in frigorifero per 30 minuti circa la ciotola con la pasta frolla così ottenuta.
  4. Trascorso il tempo necessario, stendete l’impasto aiutandovi con della carta forno e date forma ai biscotti. Se usate una sparabiscotti, come me, non fate riposare la pasta frolla in frigorifero in quanto l’impasto deve restare più morbido altrimenti il biscotto non sarà “sparato” ma resterà attaccato.
  5. Infornate in forno già caldo a 180° per circa 20 minuti. I biscotti sono cotti quando risultano ancora un po’ pallidi, dorati ma non troppo. Se li lasciate asciugare troppo in forno, una volta raffreddati, vi risulteranno duri e non più fragranti.

N.B. Aspettate sempre che i biscotti si siano raffreddati completamente per evitare che si crei della condensa nei contenitori, compromettendo così la friabilità dei biscotti. Per conservarli, l’ideale è all’ interno di una biscottiera in vetro o ceramica con chiusura ermetica o, in alternativa, una confezione di latta, sul fondo della quale, prima di adagiare i biscotti, disporre un foglio di carta da forno.

Tabelle nutrizionali
Diamo i numeri!

Ho preparato per voi una comoda tabella contenente i valori nutrizionali dei singoli ingredienti e del totale. I conti sono sia per 100gr di prodotto sia per porzione.
Cliccate sulla tabella per ingrandire l’immagine.

Tabelle nutrizionali

Conteggio dei Carboidrati

per quelli che contano

Se vuoi saperne di più sul conteggio dei carboidrati (CHO), clicca qui.

Scopri in questo articolo le tre fasi per l’apprendimento del conteggio dei carboidrati e perché è utile nella gestione del diabete.

A questo punto, ti sarà d’aiuto leggere un esempio concreto sul conteggio dei carboidrati in modo da familiarizzare con i calcoli che seguono.

Per una porzione di alimento, quanti grammi di CHO ci sono? E quanta insulina devo fare?

Ogni biscotto contiene 7,52gr di CHO. Per ottenere la quantità di insulina da fare è sufficiente dividire la quantità di CHO totali per il rapporto I/CHO.

 

 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.